Politica

RAEL offre il suo server NOPEDO per ospitare il gioco “OPERAZIONE PRETOFILIA” censurato dai politici cattolici.

Rael, leader del Movimento Raeliano Internazionale, ha deciso di offrire il proprio sostegno al collettivo Molleindustria, famoso per la sua graffiante satira sociale, politica e religiosa, che ha dovuto chiudere temporaneamente il suo sito www.molleindustria.org in seguito ad un’interpellanza parlamentare firmata dall’onorevole dell’UDC Luca Volontè il 28 Giugno scorso.

Il Messia RAEL lancia un monito ad Israele e chiede l'intervento delle forse di pace dell’ONU

Il Messia Rael, leader e fondatore nel 1973 del Movimento Raeliano Internazionale che conta oggi 65000 membri, ha lanciato un nuovo avvertimento ad Israele ed ha chiesto ufficialmente che le forze di pace dell’ONU vengano inviate nei territori palestinesi.

Rael sostiene il Presidente Mugabe

La missione di Rael assume delle sfumature diverse a seconda del continente sul quale concentra la propria attenzione.

Il mondo ha bisogno di un Gandi, non di un Bush

Negli Stati Uniti, i Democratici della Camera dei Rappresentanti sono contrari al piano del presidente Bush che prevede l’invio di ancora più truppe Iraq.

Il “professoresso” di Cervia

Siamo alle solite: è sufficiente fare qualcosa fuori del consueto, politicamente scorretto o provocatorio, ed ecco subito sorgere un caso.

Incoerenza o ipocrisia?

L’eccessivo interesse da parte dei media nei confronti del viaggio del papa in Turchia deve portarci tutti a riflettere sulle parole di Benedetto XVI: “Innanzitutto vogliamo affermare che l’uccisione di innocenti nel nome di Dio è un’offesa a Lui e alla dignità umana”...

Il Vaticano e la censura della satira

Il mondo dello spettacolo ha scatenato le ire della Chiesa cattolica.

RAEL sostiene il veto olandese al velo Islamico

Giovedì 16 Novembre 2006 - Le nazioni del continente Europeo stanno da tempo lottando con il problema di bandire o meno il Burqa e gli altri veli islamici nei luoghi pubblici.

RAEL chiede di boicottare il Ghana

In seguito alla decisione del Governo del Ghana di proibire un convegno internazionale di lesbiche ed omosessuali previsto ad Accra per la fine di settembre 2006, RAEL, leader spirituale e fondatore del Movimento Raeliano Internazionale, invita i suoi migliaia di membri, tutti i gay e le lesbiche del mondo così come ogni persona desiderosa di vedere i Diritti dell'Uomo rispettati su questo pianeta, a boicottare ogni prodotto "made in GHANA" e a cancellare questo paese dalla loro lista di destinazioni turistiche.