Una maggiore allerta circa la sovrappopolazione


02 ott, 2009
 Nessuno    Insegnamenti

E’ stato recentemente pubblicato su un sito che a noi piace molto (www.rense.com) un articolo che parla del crescente numero di commenti a proposito della sovrappopolazione.


OverpopulationE’ stato recentemente pubblicato su un sito che a noi piace molto (www.rense.com) un articolo che parla del crescente numero di commenti a proposito della sovrappopolazione. L'autore dice che la popolazione degli Stati Uniti rifiuta di vedere la realtà dei fatti, completamente inconsapevole del pericolo che sta correndo riguardo la sovrappopolazione. Ecco un esempio: "Il fiume Mississippi ha riversato milioni di galloni di acqua tossica nel Golfo del Messico, tanto da creare una zona morta di 10.000 miglia quadrate. Tossine che includono lo scarico di fertilizzanti, insetticidi, erbicidi, rifiuti domestici, acqua delle fogne e una miriade di prodotti chimici. I vertebrati non vi possono vivere, così i nostri veleni hanno creato una zona morta nell'oceano. Essendo l'ultimo gabinetto umano, ovunque nel mondo i nostri oceani soffrono terrificanti conseguenze per la vita marina, per il plancton e per la pesca".

L'autore dice che, per gli Stati Uniti, il problema della sovrappopolazione è dovuto ai milioni d’immigranti che ogni anno vanno a vivere negli USA.

Riguardo a questo, il Profeta Rael ha dichiarato: "Quest’articolo è certamente vero, ma non è riducendo l'immigrazione che si salverà il Pianeta, ma riducendo ovunque la riproduzione umana. Ciò si attua attraverso un programma di controllo delle nascite, l'aborto e considerando l’incitamento alla riproduzione - come quello contenuto nella Bibbia e in altri testi religiosi, o nei discorsi del Papa cattolico - un crimine contro l'Umanità".
Ecco meglio spiegato questo importante argomento e il motivo per cui Rael faccia un'affermazione così forte: con il passare dei secoli, possiamo notare come un sempre maggior numero di persone stia prendendo coscienza di quello che viene detto dagli scienziati e dalle menti più brillanti a proposito dei pericoli della sovrappopolazione. Ogni anno, gli scienziati forniscono sempre più prove circa l'esaurimento delle risorse naturali di questa splendida Terra. Solo oggi, abbiamo visto almeno cinque articoli sull'argomento e tutti gli scienziati continuano a ripetere "meno figli". Ancor peggio, si assiste a delle campagne pubblicitarie trasmesse la notte in TV che chiedono di fare delle donazioni per aiutare i bambini che muoiono di fame in quei Paesi afflitti dalla carestia - ma dove si continua ad avere figli. Questa crudele situazione deve essere affrontata se vogliamo essere definiti degli individui intelligenti. Non si può evitare. Per dirlo in termini diversi, quanto è intelligente continuare ad avere figli quando non lì si può sfamare - o, anche se lì si può sfamare, quando si sa che quei bambini saranno destinati a vivere la loro intera esistenza nella povertà? Per i Raeliani, questo è così triste.

Inoltre, si deve riconoscere il fatto che le popolazioni che hanno più figli sono quelle più profondamente immerse nell'educazione religiosa, che promuove il famoso concetto del "crescete e moltiplicatevi". Ciò significa che almeno il 50% della popolazione mondiale è stata ben indottrinata con questo motto! C'è in questo caso un’innegabile correlazione che ci conduce a quello che facciamo noi in quanto Movimento: facilitare il cambiamento dei paradigmi a cui si aggrappano i conservatori, come ad esempio i leader religiosi, insegnando una nuova filosofia a tutti quelli che iniziano a porsi delle domande. Questa filosofia è profondamente basata sull'amore, il rispetto per se stessi, il rispetto per gli altri e la conoscenza scientifica al posto dei vecchi dogmi religiosi.

I Raeliani insegnano attivamente qualcosa di diverso che può aiutare l'umanità a evitare il problema della sovrappopolazione, come pure altre serie minacce che ci troviamo ad affrontare oggi sulla Terra. Questo piccolo diamante d’informazione è: capire la differenza tra amore e piacere. Erroneamente disprezzato dai dogmi religiosi, il piacere è ciò che ci guida nella nostra vita! È, semplicemente, la ragione per cui esistiamo e il modo in cui siamo venuti al mondo. È così semplice, ma merita di essere ripetuto. Il piacere è la ragione per cui esistiamo e il modo in cui siamo venuti al mondo. C'erano una volta i genitori di Adolf Hitler e di colui che sarebbe diventato il Papa. Entrambi erano alla ricerca del piacere ed entrambi ne hanno provato, o altrimenti i loro figli non sarebbero nati. Il piacere è sicuramente quello che ci guida a fare del sesso e a fare dei bambini. Cosa ancora più affascinante è che questo "sistema del piacere" è stato messo in noi dai nostri amatissimi Creatori perché la specie umana potesse sopravvivere. Quale modo migliore di assicurare la sopravvivenza dell'umanità se non quello d’inserire in noi questi programmi genetici/biologici, facendo in modo che ne potessimo trarre piacere?! :-) Questi programmi sono ingegnosi! Programmi come questi spiegano il perché un uccello sappia come costruire il nido o cantare una certa "canzone" che altri uccelli non cantano. Questi programmi spiegano il perché un gattino sappia automaticamente come usare la lettiera (fortunatamente...). Questi programmi spiegano il perché un neonato sappia come succhiare quando gli viene portato il seno alla bocca. Questi brillanti programmi sono stati messi in tutte le specie per assicurarne la sopravvivenza. Quello che i Raeliani e gli scienziati di tutto il mondo stanno dicendo è che l'umanità è sopravvissuta e ha popolato la Terra a sufficienza. È giunto ora il momento di smetterla e di usare la nostra conoscenza scientifica per provare del piacere senza per questo doverci riprodurre. I metodi contraccettivi sono numerosi e facilmente reperibili, sfortunatamente sono ancora demonizzati dai principali leader religiosi.

L'emergenza che dobbiamo affrontare oggi non ha niente a che vedere con l'immigrazione, è solo una questione di dogma religiosi e della lentezza con cui i leader religiosi accettano i fatti scientifici.
Come spesso accade, non siamo nemmeno consapevoli che ci sia un problema fino a quando questo non diventa così enorme che ci chiediamo come abbiamo fatto a non accorgercene prima. Ciò riguarda tanto noi come individui nella nostra vita quotidiana, quanto le nostre società sulla Terra. I Raeliani stanno cercando, con tanto amore e tante risate, di aiutare coloro che ne sono immersi a capire in cosa stanno nuotando – i dogmi religiosi. La popolazione è così profondamente pregna di questa mentalità che solo pochi si rendono conto dei problemi imminenti. Cerchiamo soluzioni tenendo a mente che fino ad ora la storia ci ha insegnato che ogni vera soluzione viene sempre da qualcuno che pensa al di fuori dei paradigmi comunemente accettati. Ecco perché i Raeliani non smetteranno mai di affermare, ad esempio, che il Papa è un criminale contro l’Umanità e che è urgente informare le persone sui problemi cui deve far fronte il pianeta. Considerare l’immigrazione come un problema, significa guardare un pezzo di terra con delle frontiere invece che guardare l’intero pianeta, un pianeta così minuscolo se comparato al sole attorno a cui gira, esso stesso così minuscolo se comparato a molte altre stelle nella galassia... la galassia stessa è solo una dei miliardi che ne vediamo... e queste galassie fanno parte di qualcosa di più grande, l’universo... che anch’esso fa parte di qualcosa di più grande. Il nostro "destino" è quello di andare oltre. Ci sono stati dati i mezzi per vivere eternamente, grazie alla scienza! Ma c’è anche in atto una sorta di selezione naturale a livello cosmico. Se non dominiamo la nostra aggressività verso noi stessi e verso il nostro ambiente, non sopravvivremo neppure alle prossime decadi. Siamo come dei bambini, che non vogliono perdere niente! Il nostro futuro è nelle nostre mani, non nei dogmi di ere passate...

Vi auguriamo il sesso più sicuro possibile :-)))