Il progetto "Un'ambasciata per gli extraterrestri" sarà presentato in diverse città italiane


20 set, 2022
 Nessuno    Europa

.


ambasciata.jpg Il progetto "Un'ambasciata per gli extraterrestri" sarà presentato in diverse città italiane

LAS VEGAS, 28 giugno 2022 – “La nostra è una proposta decisamente ambiziosa, rivoluzionaria e unica nel suo genere che, integrata da un complesso di strutture turistiche, scientifiche e congressuali, ha tutto il potenziale per diventare una delle imprese più redditizie del pianeta”, afferma Daniel Turcotte, direttore generale del progetto “Un’ambasciata per gli extraterrestri”.

Egli ha dichiarato che il Movimento Raeliano Internazionale [MRI], un'organizzazione che conta approssimativamente centoventimila membri in circa cento Paesi, ha selezionato in Italia cinque possibili luoghi ritenuti idonei per ospitare il progetto: Roma, Milano, Torino, Napoli e la Repubblica di San Marino.

"La sua realizzazione prevede un investimento diretto di decine di milioni di dollari e un afflusso di almeno tre milioni di visitatori all'anno", ha spiegato. "Ciascuno dei cinque siti individuati possiede già le infrastrutture necessarie per accoglierli, considerando il fatto che, durante la fase di costruzione dell’ambasciata, sarà realizzata una sua copia in scala ridotta che diventerà un’eccezionale polo di attrazione turistica".

Alla domanda su quali possano essere gli eventuali ostacoli alla realizzazione di tale progetto, Turcotte ha risposto: "Un punto cruciale è rappresentato dal riconoscimento, da parte della comunità internazionale, dei necessari requisiti diplomatici. Per esempio, avremmo bisogno del sostegno del governo italiano al fine di ottenere lo statuto di extraterritorialità per 1.210 acri di terreno".

Turcotte ha poi aggiunto che il momento non potrebbe essere migliore per il coinvolgimento dell'Italia in questo progetto.

"Dopo anni di segretezza, diniego e persino di scherno nei confronti degli avvistamenti UFO, i funzionari governativi di tutto il mondo hanno cambiato radicalmente il loro punto di vista", ha detto. "Negli ultimi anni, hanno finalmente iniziato a riconoscere la realtà dei fenomeni aerei non identificati. Qualcosa sta sicuramente accadendo nei cieli di tutto il mondo, tanto che numerosi piloti dell'aeronautica militare americana, altamente qualificati e attendibili, hanno recentemente filmato degli UFO e continuano a segnalarne sempre di più".

Turcotte ha poi sottolineato il fatto che è necessario iniziare a concentrarsi sugli occupanti di questi velivoli e sui loro obiettivi, piuttosto che unicamente sui loro mezzi di trasporto.

"Gli UFO sono importanti, ma è ora di smettere di concentrare la nostra attenzione su di essi e iniziare a chiederci chi siano i loro occupanti e perché ci stanno visitando. La nostra risposta è che stanno preparando l'umanità a un contatto ufficiale. Questo progetto è supportato da venti organizzazioni che rappresentano più di mezzo milione di sostenitori, e i numeri sono in continua crescita. Speriamo che i sindaci delle città a cui ci rivolgeremo siano aperti all'idea di ospitare questa straordinaria impresa''.

 




Questa notizia è daRaelianews
https://it.raelianews.org/il-progetto-unambasciata-per-gli-extraterrestri-sara-presentato-in-diverse-citta-italiane.html