Il Movimento Raeliano sostiene la decisione di un tribunale siciliano che ha affidato la custodia dei figli alla madre lesbica


05 gen, 2011
 Nessuno    Politica

Il Movimento Raeliano applaude la decisione del giudice di Nicosia (Enna) che ha affidato la custodia dei figli ad una madre lesbica e respinto il ricorso del padre, un avvocato palermitano che nel 2005 aveva portato in tribunale le prove della conclamata relazione omosessuale della sua ex-moglie.


thumbmadonn2.jpg Madonnabritney2Il Movimento Raeliano applaude la decisione del giudice di Nicosia (Enna) che ha affidato la custodia dei figli ad una madre lesbica e respinto il ricorso del padre, un avvocato palermitano che nel 2005 aveva portato in tribunale le prove della conclamata relazione omosessuale della sua ex-moglie. Il tribunale ha però sancito che la relazione omosessuale di una madre, laddove non comporti pregiudizio per la prole, non costituisce ostacolo all'affidamento condiviso dei figli.

"Non possiamo che essere soddisfatti per la sentenza del tribunale siciliano, che tutela il benessere dei bambini e garantisce il diritto di una madre a poter educare i propri figli senza essere discriminata per le sue naturali tendenze sessuali", ha dichiarato oggi Marco Franceschini, responsabile per l'Italia del Movimento Raeliano.

Questa ordinanza giunge pochi giorni dopo il discorso pronunciato da Papa Benedetto XVI il 26 dicembre, nel quale egli ha riaffermato che "i bambini hanno bisogno dell'amore del padre e della madre", lasciando così intendere che il divorzio non deve essere considerato un'opzione praticabile.

 




Questa notizia è daRaelianews
https://it.raelianews.org/307.html