Rael applaude la condanna della Francia da parte di Reding: "I Rom non sono i soli ad essere discriminati in Francia!"


27 set, 2010
 Nessuno    Politica

LAS VEGAS, 23 settembre - Rael, fondatore e leader del Movimento Raeliano Internazionale (MRI), ha rilasciato oggi una dichiarazione ufficiale in cui applaude la ferma condanna della Francia da parte del Commissario alla Giustizia dell'Unione Europea, Viviane Reding.


Rael3LAS VEGAS, 23 settembre - Rael, fondatore e leader del Movimento Raeliano Internazionale (MRI), ha rilasciato oggi una dichiarazione ufficiale in cui applaude la ferma condanna della Francia da parte del Commissario alla Giustizia dell'Unione Europea, Viviane Reding. La sua presa di posizione è stata ben accolta anche dai Raeliani francesi, che hanno cercato di mettere a conoscenza la Comunità Europea circa i numerosi casi di palese discriminazione che hanno subito in Francia.

"La Francia non è la patria dei diritti umani come vuol far credere il ministro francese Lellouche", ha detto Brigitte Boisselier, portavoce del MRI. "Quando la Francia stava festeggiando il 50° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, fu impedito ai Raeliani francesi di avvicinarsi al luogo della celebrazione e di testimoniare ai funzionari presenti la propria condizione di sotto-cittadini, applicando nei loro confronti lo stesso trattamento riservato oggi ai Rom".

 




Questa notizia è daRaelianews
https://it.raelianews.org/292.html