"Gli scienziati che fanno ricerca sulle cellule staminali embrionali sono i benvenuti in Paradiso" afferma RAEL


11 lug, 2006
 Nessuno    Insegnamenti

12 luglio 2006 - In seguito alle dichiarazioni del Cardinale Alfonso Lopez Trujillo rilasciate nell’ambito di un’intervista a Famiglia Cristiana, noto settimanale cattolico italiano, il quale ha detto che la ricerca sulle cellule staminali embrionali “equivale all’aborto" e che la scomunica dovrebbe essere applicata a "tutte le donne, i dottori ed i ricercatori che eliminano l’embrione", RAEL, leader spirituale del Movimento Raeliano (www.rael.org), ha fatto la seguente dichiarazione:


Staminali 12 luglio 2006 - In seguito alle dichiarazioni del Cardinale Alfonso Lopez Trujillo rilasciate nell’ambito di un’intervista a Famiglia Cristiana, noto settimanale cattolico italiano, il quale ha detto che la ricerca sulle cellule staminali embrionali “equivale all’aborto" e che la scomunica dovrebbe essere applicata a "tutte le donne, i dottori ed i ricercatori che eliminano l’embrione", RAEL, leader spirituale del Movimento Raeliano (www.rael.org), ha fatto la seguente dichiarazione:
"Tutti gli scienziati coinvolti nella ricerca sulle cellule staminali e nella fecondazione in vitro, se dovessero subire la scomunica dalla Chiesa Cattolica, sono i benvenuti nel Movimento Raeliano, non soltanto perchè le loro ricerche non sono un peccato agli occhi dei nostri Creatori gli Elohim - che sono stati impropriamente chiamati «Dio» dai Cattolici - ma anche perché queste ricerche sono talmente positive per l’Umanità che essi verranno ricompensati per ciò che hanno fatto, venendo accettati in quello che è stato chiamato «paradiso», il pianeta della «vita eterna».

Gli Elohim («Dio») non soltanto sostengono la ricerca sulle cellule staminali e la fecondazione in vitro per curare le malattie ed aiutare le persone ad avere figli, ma approvano anche tutto ciò che contribuisce a combattere il peggior nemico dell’Umanità: la sovrappopolazione. E questo include l’aborto ed il controllo delle nascite".

RAEL ha aggiunto: "Le religioni tradizionali Cristiane sono intrappolate negli antichi comandamenti biblici del «siate fecondi e moltiplicatevi» (Gen. 1:28). Anche se la sovrappopolazione divenisse causa di catastrofi, esse non avrebbero il potere di annullare questo comandamento proveniente da «Dio». Per questo combattono strenuamente qualsiasi forma di controllo delle nascite.

Se anche un giorno la sovrappopolazione sarà tale da non permettere di nutrire tutti, e questo accade già in molti paesi, i Cristiani saranno contrari al controllo delle nascite e faranno pressioni per non cambiare lo stato delle cose. Solo un Profeta inviato da «Dio» (gli Elohim) ha il potere di correggere questo comandamento e chiedere agli esseri umani di abbandonare il «siate fecondi e moltiplicatevi». Questa è una delle ragioni per le quali sono stato inviato in quest’epoca con questo nuovo comandamento proveniente da «Dio» (gli Elohim): "Smettetela di crescere e di moltiplicarvi eccessivamente; controllate il tasso di crescita demografica in modo che la popolazione globale non aumenti ulteriormente di numero".