Università Raeliana della Felicità a Torino: 4 giorni ricchi di emozioni, piacere e spiritualità.


05 mar, 2014
 Nessuno    Europa

Dal 27 febbraio al 2 marzo, raeliani e simpatizzanti provenienti da tutta Europa si sono ritrovati nei pressi di Torino per partecipare all’edizione invernale dell’Università della Felicità


Dal 27 febbraio al 2 marzo, raeliani e simpatizzanti provenienti da tutta Europa si sono ritrovati nei pressi di Torino per partecipare all’edizione invernale dell’Università della Felicità.

Lo scopo di questo evento era quello di dare continuità agli insegnamenti trasmessi lo scorso agosto per una settimana in occasione dell’edizione estiva dell’Università della Felicità che ha avuto luogo in Europa in uno splendido complesso alberghiero nel nord della Croazia.

Marcus Wenner, neurobiologo inglese e vescovo raeliano, ha magistralmente animato il programma di insegnamento, che prevedeva esercizi di meditazione e di sviluppo personale proposti da Guide raeliane provenienti da vari paesi ed il cui obiettivo era quello di approfondire la filosofia raeliana e proporre nuove direzioni per sviluppare serenità e felicità interiore, alla luce dei Messaggi che i nostri Creatori extraterrestri, gli Elohim della Bibbia, hanno affidato a Rael più di 40 anni fa.

Durante questi quattro giorni, i partecipanti hanno potuto attingere alla saggezza dell'insegnamento di Rael visionando i video dei suoi recenti interventi alla Convention organizzata ad Okinawa, in Giappone, per festeggiare il 40° anniversario del primo incontro di Rael con gli Elohim che ha avuto luogo nell'ormai lontano 13 dicembrte 1973.

Il pomeriggio del sabato è stato invece dedicato all'azione “Un minuto di meditazione per la pace”.

L’evento, preannunciato da un comunicato stampa, ha ottenuto un’ottima copertura mediatica (quattro quotidiani e una televisione locale avevano rilanciato la notizia).

Nonostante la pioggia del pomeriggio, ci siamo lo stesso recati nel centro della città trovando riparo sotto i portici di Piazza Castello dove abbiamo esposto i nostri striscioni e iniziato a meditare insieme.

Il contrasto con alcune manifestazioni di protesta che si stavano svolgendo poco distanti, ha amplificato ancor di più la profonda armonia creata da ottanta menti sintonizzate sulla stessa lunghezza d’onda per inondare il mondo intero con onde di pace e amore.

In seguito all'azione, la risposta da parte dei media è risultata superiore alle attese, con un’intervista sul posto a Roberta Pucci, Guida italiana, la pubblicazione di un articolo su un quotidiano nazionale e un servizio trasmesso ben due volte al telegiornale regionale. Sicuramente degli ottimi risultati che ripagano gli sforzi di tutto il team media italiano.

Il giorno dopo era già il momento dei saluti, quasi il tempo fosse volato insieme alle nostre risate, i momenti di condivisione, i profondi silenzi, le serate danzanti e l’amore che circolava tra di noi. Ma passiamo talmente velocemente nel tempo che ormai è già tempo di pensare alla prossima edizione dell'Università della Felicità in Croazia (per i dettagli www.rael.org) , in compagnia dello stesso Rael.