Un pomeriggio unico per le strade di Toronto: un robot parla di Paradismo!


13 nov, 2014
 Nessuno    Tecnologia

Che emozione per Sico, questo socievole robot che ci ha aiutato a diffondere un nuovo modo di affrontare il futuro, con le sue braccia di metallo, lo scorso mercoledì 3 settembre per le strade di Toronto, Nicole Bertrand, Guida Vescovo e portavoce dell’evento, per la prima volte ci offre, in una conferenza stampa, un sunto molto realistico di cosa significa Paradismo e quali sono le sue applicazioni


Che emozione per Sico, questo socievole robot che ci ha aiutato a diffondere un nuovo modo di affrontare il futuro, con le sue braccia di metallo, lo scorso mercoledì 3 settembre per le strade di Toronto, Nicole Bertrand, Guida Vescovo e portavoce dell’evento, per la prima volte ci offre, in una conferenza stampa, un sunto molto realistico di cosa significa Paradismo e quali sono le sue applicazioni.

Ha affermato che il Paradismo è un nuovo sistema socio-politico che vuole, tra le altre cose, aiutare a sostituire i lavoratori umani con i robot, un fenomeno sociale globale che presto ci permetterà di rimpiazzare la competizione e l'avidità con la cooperazione e la collaborazione. "Questa trasformazione non è un sogno da fantascienza", ha sottolineato la Bertrand. "Abbiamo già sviluppato la tecnologia necessaria e potremmo raggiungere l'obiettivo entro pochi anni". Ha poi aggiunto: "Se siamo considerati dei sognatori, allora sogniamo ad occhi aperti... tutto ciò sta già accadendo, in questo preciso momento". Ha anche citato Rael, fondatore del Paradismo, che ha detto in passato: "Non c’è alcun motivo di temere la povertà con il nostro attuale livello di tecnologia".

Mark Proulx, Guida raeliana ed ingegnere robotico da 25 anni, ha confermato questa dichiarazione, indicando che "il maggiore ostacolo alla creazione di un mondo senza lavoro attraverso l’automazione sta nella mente della gente, degli individui, dei governi". Per risolvere il problema e superare queste paure infondate, l’unico modo è farlo attraverso l’educazione e l’informazione.

Joseph Kollar, anch’egli Guida raeliana e tecnico robotico da più di 20 anni, ha parlato della presenza degli operai nelle fabbriche, sempre meno necessaria. "Queste industrie stanno lottando per trovare del personale qualificato, in quanto le giovani generazioni hanno capito prima di noi che non c’è alcuno stimolo nel dover lavorare dalle 9 alle 17. Il nostro progresso tecnologico già ci consente di poter lavorare solo nel campo che riteniamo soddisfacente e stimolante".

Immediatamente dopo la conferenza stampa, trasmessa in diretta via internet, il pubblico è stato invitato a seguire Sico nelle strade di Toronto, dove ha incontrato i passanti tra le strade più trafficate del Canada, in una bella e calda giornata di tarda estate.

Il successo è stato clamoroso, con centinaia di persone che si sono radunate intorno al robot, che chiamava e rispondeva con un umorismo davvero seducente. Preston, il tecnico che si occupava del robot, è stato il primo ad entusiasmarsi per l’avvenimento, al punto da dimenticarsi della pausa pranzo. C’erano diversi bambini affascinati, come quello che ha voluto offrire a Sico la sua macchinina giocattolo , subito prima di cominciare a ballare come solo i bambini sanno fare. Molte persone, e persino interi gruppi, attratti dal discorso paradista di questo simpatico androide, hanno voluto farsi scattare una foto con lui, ma il culmine è stato raggiunto quando la gente ha risposto all’invito di Sico a ballare. Sono state fatte una marea di riprese foto e video, con la promessa che sarebbero state subito pubblicate sui social network; vedere qui per molte altre foto dell’evento.

Davanti ad un tale entusiasmo da parte delle persone sta diventando sempre più ovvio che il cambiamento dipende soltanto dalla volontà dei governi. Possiamo vivere già da domani in questo mondo che sogniamo. Ecco perché la Bertrand ha aggiunto: "Chiediamo al governo di fermare le spese militari, che servono unicamente a distruggere, e di finanziare invece le società che promuovono più tempo libero per i loro impiegati, attraverso la ricerca e lo sviluppo. Se i nostri leader non seguiranno il cambiamento, non faranno altro che protrarre le sofferenze, perché niente può fermare questa trasformazione già in atto".

Se i Raeliani erano in strada con Sico è stato principalmente per educare la gente, in quanto la cosa migliore che si possa fare per accelerare l’instaurazione del Paradismo è di diffonderlo ovunque attorno a noi. "Le persone sono spaventate da questa nuova tecnologia solo perché temono di perdere il comfort che hanno guadagnato con il loro duro lavoro. Potete rassicurarli sul fatto che tutto è pronto perché si possa condurre una vita molto migliore, ed è possibile farlo da subito. C’è solo una condizione da rispettare, ed è anche quanto promuove il Paradismo: il governo dovrebbe muoversi in questa direzione con l’assoluta volontà di condividere i benefici di questa liberazione dal lavoro con l’intera popolazione", ha concluso Nicole Bertrand alla fine di questa straordinaria avventura che diffonde i futuri valori della nostra umanità.