Rael conferisce il titolo di Guida Onoraria a Ilan Pappe


16 mar, 2011
 Nessuno    Medio Oriente

LAS VEGAS, 10 marzo - Rael, leader del Movimento Raeliano Internazionale, ha conferito il titolo di Guida Onoraria dell'Umanità all'attivista storico Ilan Pappe, già membro del consiglio di facoltà dell'Universtà di Haifa ed ora membro dell'Istituto degli Studi Arabi e Islamici presso l'Università di Exeter, nel Regno Unito


LAS VEGAS, 10 marzo - Rael, leader del Movimento Raeliano Internazionale, ha conferito il titolo di Guida Onoraria dell'Umanità all'attivista storico Ilan Pappe, già membro del consiglio di facoltà dell'Universtà di Haifa ed ora membro dell'Istituto degli Studi Arabi e Islamici presso l'Università di Exeter, nel Regno Unito.

Brigitte Boisselier, portavoce del Movimento Raeliano Internazionale, ha spiegato il motivo per cui Rael ha deciso di conferirgli tale onorificenza.

"L'opinione di Ilan Pappe sulla situazione in Palestina è in piena sintonia con quella di Rael", ha dichiarato. "Entrambi concordano sulla necessità di creare un unico Stato palestinese all'interno del quale Ebrei e Palestinesi vivrebbero insieme pacificamente, di garantire ai Palestinesi il diritto di ritornare nelle loro terre, di chiedere alla comunità internazionale di riconoscere i crimini razzisti commessi dallo Stato ebraico e di adottare delle sanzioni contro Israele. Tutti questi concetti, sviluppati da Rael in alcuni suoi discorsi, sono condivisi anche dallo stesso Ilan Pappe".

Stando alle dichiarazioni di Brigitte Boisselier, Rael ha applaudito la denuncia da parte di Ilan Pappe della pulizia etnica messa in atto da Israele e lodato il suo modo d'incoraggiare gli altri attivisti a denunciare l'ideologia razzista che si cela dietro queste azioni, senza temere di essere accusati di antisemitismo.

"Il mondo è stato manipolato per troppo tempo dalla comunità ebraica", ha aggiunto Brigitte Boisselier. "Israele si serve dei sensi di colpa e della paura per paralizzare l'opinione pubblica, in modo tale che le persone non denuncino l'evidente genocidio che esso sta perpetrando. Abbiamo bisogno di più cittadini israeliani come Ilan Pappe per portare pace e giustizia in questa parte del mondo. E, come Rael ha più volte chiesto, abbiamo bisogno di un Gandhi israeliano per mettere fine in modo pacifico all'attuale razzismo e alla follia colonialista di Israele".

Brigitte Boisselier ha detto che, secondo la filosofia raeliana, l'Umanità sulla Terra è stata creata da esseri umani provenienti da un altro pianeta.

"hanno osservato il nostro sviluppo e ci hanno aiutato nel corso dei millenni inviandoci dei messaggeri", ha spiegato. "Questi, erano i profeti del passato ed avevano la missione di guidare l'Umanità fino al raggiungimento di quel livello di comprensione che ci avrebbe permesso di capire le origini della creazione. Tutti i profeti che lo hanno preceduto hanno annunciato la venuta dell'ultimo dei Profeti, Rael, che riveste un importante ruolo in Israele, essendo egli il Messia tanto atteso. Il suo compito è quello di costruire il Terzo Tempio, un'ambasciata per accogliere gli Elohim, i nostri Creatori”.

Ma fino ad oggi Israele si è rifiutato di collaborare, ha precisato Brigitte Boisselier.

"C'era un motivo per creare lo Stato d'Israele", ha spiegato. "Lo scopo è quello di radunare intorno al Messia tutte quelle persone che hanno la missione di accogliere amorevolmente coloro che ci hanno creato. Ma Israele è lungi dall'essere quello Stato pacifico e amorevole annunciato nelle Scritture. Come Ilan Pappe ha detto, l'attuale Stato d'Israele è la peggior cosa che potesse accadere alla regione palestinese. Tuttavia, in questa regione vivono ora molti attivisti raeliani che non smetteranno mai di dedicare la propria vita alla costruzione di una Palestina unita e pacifica. Tutti loro sostengono pienamente la nuova Guida Onoraria, Ilan Pappe".

Per maggiori informazioni circa il punto di vista di Rael sulla Palestina, visitate la pagina web: http://raelianews.org/news.php?extend.369