Rael a papa Francesco: "Non c'è bisogno di battezzare gli extraterrestri, loro sono gli dèi della Bibbia"


17 mag, 2014
 Nessuno    Filosofia

LAS VEGAS, 15 MAGGIO - Dopo aver sentito dire che papa Francesco sarebbe favorevole ad accogliere gli extraterrestri in Vaticano e anche a battezzarli, il leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale ha voluto fare una precisazione


Pope AlienLAS VEGAS, 15 MAGGIO - Dopo aver sentito dire che papa Francesco sarebbe favorevole ad accogliere gli extraterrestri in Vaticano e anche a battezzarli, il leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale ha voluto fare una precisazione.
"Non ci sarà alcun bisogno di battezzare quelli che lui chiama alieni quando questi decideranno di tornare", ha dichiarato Rael in una nota rilasciata oggi dal MRI. "Essi sono coloro che hanno dato origine a tutte le religioni della Terra e che sono stati erroneamente scambiati per degli dèi. Invece di offrirsi di battezzarli, il Papa dovrà riconoscere che essi sono proprio quegli dèi che gli uomini pregano da sempre".

Brigitte Boisselier, Ph.D. e portavoce del MRI, ha spiegato che, secondo la filosofia raeliana, tutte le forme di vita sulla Terra sono state create dagli Elohim, esseri umani molto avanzati provenienti da un altro pianeta.

"Sono venuti da un altro pianeta e ci hanno creati a loro immagine", ha spiegato. "La Bibbia ebraica originale afferma chiaramente che gli Elohim hanno creato la vita sulla Terra. Ma il termine Elohim è un plurale, non un singolare, e significa coloro che sono venuti dal cielo. È stato poi tradotto erroneamente al singolare con la parola Dio, il che ha portato alla creazione delle religioni monoteiste come il cattolicesimo".

Secondo la Boisselier esiste una semplice soluzione per chi vuole davvero conoscere la verità.

"Leggendo la Bibbia originale senza la distorsione del filtro monoteista, chiunque può accedere alle informazioni che gli Elohim ci hanno voluto trasmettere", ha detto . "In tutto il mondo si possono trovare prove della loro opera e noi stessi stiamo diventando dei creatori, dal momento che nuove forme di vita vengono oggi ideate e realizzate nei nostri laboratori. L'arroganza del Papa nel voler battezzare coloro che hanno inviato Gesù, rende evidente il livello della sua ignoranza".

Yahweh, il massimo esponente degli Elohim, ha trasmesso delle importanti informazioni a Rael nel 1973.

"Tra le altre cose, Yahweh è stato molto critico nei confronti del Vaticano", ha detto la Boisselier, aggiungendo che "chiunque può leggere per proprio conto tutti i messaggi di Yahweh nel libro scritto da Rael "Il Messaggio degli Extraterrestri", scaricabile gratuitamente all'indirizzo www.rael.org".

"Ma ecco quello che Yahweh ha detto a proposito del Vaticano", ha precisato:

"Questi uomini, che non sono altro che uomini, si crogiolano nella ricchezza e nel lusso del Vaticano quando i Vangeli dicono loro di non possedere né oro né argento, neanche una seconda tunica. Come osano? E come osa la Chiesa opprimere gli uomini con presunti peccati, che non sono altro che diverse concezioni di costumi e modi di vita; come osano parlare di bontà mentre vivono nell'opulenza del Vaticano, quando la gente muore di fame; come osano farsi invitare e ricercare gli onori predicando l’umiltà; come osano farsi chiamare Padre, Eminenza o Sua Santità quando i loro stessi Vangeli lo proibiscono? Se domani il Papa partisse sulle strade con la propria bisaccia, la Chiesa rivivrebbe, ma con uno scopo umanitario del tutto diverso. La Chiesa potrebbe tornare a fare del bene, aiutando coloro che sono infelici e contribuendo a diffondere la verità di questi scritti, che fino ad ora è stata distorta o tenuta segreta".