Il Gesù di cioccolato merita un posto dove stare


30 apr, 2007
 Nessuno    Filosofia

Rael ha espresso il suo sostegno a due artisti che hanno disturbato… allo scultore Cosimo Cavallaro che all’inizio di Aprile, durante la settimana di Pasqua, avrebbe dovuto esporre una statua di Gesù fatta completamente di cioccolato nella galleria di un Hotel a Manhattan.


Jesus ChocolaternRael ha espresso il suo sostegno a due artisti che hanno disturbato… allo scultore Cosimo Cavallaro che all’inizio di Aprile, durante la settimana di Pasqua, avrebbe dovuto esporre una statua di Gesù fatta completamente di cioccolato nella galleria di un Hotel a Manhattan. Il vescovo locale non ha gradito la cosa e la sua pressione presso l’Hotel è stata tale che l'esposizione è stata annullata ancora prima che iniziasse. La ragione di tanta collera non era il timore che la gente preferisse mangiare il Gesù di cioccolato invece del suo “insipido” Gesù di pane. No, la ragione di questo gran dramma risiede nel fatto che Gesù era rappresentato così com’era sulla croce, cioè completamente nudo. La cosa divertente è che tutti i media americani hanno mostrato un’immagine della statua vista da dietro. È solo dopo aver trovato l'immagine frontale della statua in un giornale neozelandese che ho capito perché il vescovo fosse così sconvolto... sono felice di vedere che in Nuova Zelanda si sentono a loro agio con il fatto che Gesù avesse un pene J Abbiamo pensato di condividere questa notizia con voi per dichiarare ancora una volta che non dovremmo avere alcun tabù a proposito del nostro corpo e dei nostri organi sessuali, che Gesù era un essere umano e che mai condannò il sesso... Perchè avrebbe dovuto condannare una parte della creazione? La filosofia raeliana afferma chiaramente che siamo stati creati per gioire pienamente della vita, per poter così sbocciare e creare appassionatamente, usando ognuno dei nostri sensi per dare massima espressione alla nostra creatività.

 




Questa notizia è daRaelianews
http://it.raelianews.org/94.html