L'organizzazione per i diritti delle donne GoTopless denuncia la discriminazione da parte di Google Adsense


25 ago, 2012
 Nessuno    Politica

LAS VEGAS, 22 agosto - Google Adsense, un programma che permette di guadagnare in base alle visite che ricevono gli annunci pubblicitari pubblicati da Google sui propri siti web, è accessibile a chiunque.


gotopless.org.jpg

OrgLAS VEGAS, 22 agosto - Google Adsense, un programma che permette di guadagnare in base alle visite che ricevono gli annunci pubblicitari pubblicati da Google sui propri siti web, è accessibile a chiunque.

"Così dovrebbe essere, a meno che Google non decida arbitrariamente che i contenuti del sito web di colui che ne fa richiesta violino le sue condizioni", ha detto Nadine Gary, presidente di GoTopless.

Ella ha detto che GoTopless si batte perché le donne abbiano il diritto di mostrarsi pubblicamente in topless laddove agli uomini è consentito farlo, in nome della parità di genere, come garantito dal 14° emendamento.
"Abbiamo cercato di attivare Adsense per il sito web della nostra organizzazione (ww.GoTopless.org), ma Google ha respinto la nostra richiesta", ha detto la Gary. "Il loro rappresentante ha detto che intendiamo mostrare dei contenuti per adulti e che un sito web con delle illustrazioni o un testo non adatto a dei bambini è generalmente interdetto dal programma AdSense".

Ma i contenuti del sito web di GoTopless non sono meno adatti per i bambini delle immagini e delle parole che già vediamo altrove nella nostra società, secondo la Gary.

"Google ci sta discriminando perché mostriamo cose che i bambini già vedono in quei luoghi in cui il topless in pubblico è legale", ella ha spiegato. "Dal 1992, le donne possono mostrarsi legalmente in topless nello Stato di New York, per esempio. Ciò significa che i bambini già vedono i seni delle donne per le strade di New York City e di molti altri luoghi. Google dovrebbe vergognarsi di essere rimasto indietro con i tempi e di ostacolare una causa così importante per i diritti delle donne, che è anche una causa per i diritti civili!".

La Gary ha detto che, sebbene molte manifestazioni GoTopless siano già in programma in diverse città degli Stati Uniti per domenica 26 agosto, la sua organizzazione potrebbe scegliere di aggiungere alla lista un altro luogo, per protestare contro la decisione di Google.

"Abbiamo scelto il 26 agosto in modo che i nostri eventi coincidano con la Giornata dell'Uguaglianza delle Donne, che celebra la data del 26 Agosto 1920, il giorno in cui le donne americane ottennero il diritto al voto", ha spiegato. "Ma un rigido puritanesimo è così chiaramente diffuso nella nostra società che sembra aver influenzato anche le aziende che una volta erano considerate all'avanguardia per il loro orientamento liberale. Quindi, anche se con breve preavviso, potremmo aggiungere all'elenco una manifestazione di protesta da parte di GoTopless presso la sede di Google a Mountain View, in California, contro la loro discriminatoria decisione d'interdire la nostra organizzazione dal programma Adsense".

Per una lista completa delle città che ospiteranno una protesta da parte di Gotopless questa domenica, visitate: http://gotopless.org/gotopless-day


 




Questa notizia è daRaelianews
http://it.raelianews.org/lorganizzazione-per-i-diritti-delle-donne-gotopless-denuncia-la-discriminazione-da-parte-di-google.html