Rael: “Chiedo al mondo intero di ribellarsi al "bullismo" degli Stati Uniti!”


04 lug, 2013
 Nessuno    Politica

maitreya_rn3.jpg

  LAS VEGAS, 26 giugno - Dopo la recente fuga dell’ex analista della NSA Edward Snowden da Hong Kong, Rael - leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (MRI) - chiede che le persone di tutto il mondo si oppongano fortemente a ciò che egli ha descritto come “la politica totalitaria degli Stati Uniti”.

  LAS VEGAS, 26 giugno - Dopo la recente fuga dell’ex analista della NSA Edward Snowden da Hong Kong, Rael - leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (MRI) - chiede che le persone di tutto il mondo si oppongano fortemente a ciò che egli ha descritto come “la politica totalitaria degli Stati Uniti”.

"E’ arrivato il momento che i cittadini del mondo dicano al governo degli Stati Uniti'o sei con noi, o sei contro di noi', ha dichiarato Rael in un comunicato diffuso oggi dal MRI.

Rael ha più volte denunciato la guerra condotta dall'amministrazione Obama nei confronti delle “talpe” del governo, tra le quali figurano Bradley Manning, John Kiriakou e Snowden. Per questo motivo, egli ha recentemente insignito del titolo di “Guida Onoraria dell'Umanità” il presidente dell’Equador, Rafael Correa, per aver concesso asilo al fondatore di Wikileaks, Julian Assange.

“Sono convinto che Snowden troverà asilo, così come Assange”, ha dichiarato Rael. “Ma questo non basta, perché l'elenco dei crimini del governo degli Stati Uniti nei confronti di tutti i cittadini del mondo è abbastanza lungo perché tutti pretendano la fine della prepotente politica del governo degli Stati Uniti”.

In una precedente dichiarazione rilasciata dal MRI pochi giorni fa, Rael ha dichiarato:

“Il mondo ha bisogno di migliaia di persone come Snowden se vuole assicurarsi un futuro pacifico e libero, in cui le persone possano sentirsi protette dal cancro degli onnipotenti governi orwelliani che invadono la privacy delle persone in nome di una falsa "sicurezza". Definendo Snowden un "eroe", egli ha aggiunto: “Non abbiamo bisogno di questi governi che cercano di controllare tutti come dei robot. Abbiamo bisogno di una rivoluzione mondiale per cambiare l'intero sistema e, per fare ciò, i popoli di tutto il mondo dovrebbero sbarazzarsi definitivamente dei politici e sostituirli con un sistema in cui il popolo governa se stesso, senza più politici di professione che sono corrotti dalle grandi multinazionali e dalle corporazioni. E' urgente che i cittadini del mondo impongano questo cambiamento ad uno dei governi più criminali in assoluto, il governo degli Stati Uniti, così come Snowden ed altri hanno dimostrato essere”.