L'Indiana University-Purdue University Indianapolis coinvolta in un tentativo d'estorsione


21 mar, 2007
 Nessuno    Insegnamenti

Il Movimento Raeliano degli Stati Uniti ha sporto ufficiale denuncia contro l'Indiana University-Purdue l'University Indianapolis (IUPUI) nei confronti di alcuni impiegati che sono stati coinvolti in un tentativo d'estorsione per milioni di dollari ai danni del Movimento Raeliano e del suo leader Rael.


Hashem Rn Il Movimento Raeliano degli Stati Uniti ha sporto ufficiale denuncia contro l'Indiana University-Purdue l'University Indianapolis (IUPUI) nei confronti di alcuni impiegati che sono stati coinvolti in un tentativo d'estorsione per milioni di dollari ai danni del Movimento Raeliano e del suo leader Rael. Si sono anche verificate minacce di violenza ed un tentativo d'impedire ai Raeliani di esercitare i loro diritti come da Primo Emendamento, così come molte violazioni del codice etico dell'IUPUI circa la ricerca su soggetti vivi (visualizza l'atto della denuncia IUPUI tort claim).
Ricky Roehr, leader del Movimento Raeliano degli Stati Uniti ha dichiarato: "Anche se hanno cercato di descrivere l'operazione come una pericolosa infiltrazione all'interno del Movimento Raeliano, Abdullah Hashem - un ricercatore della IUPUI - e la sua squadra furono regolarmente accreditati per accedere all'annuale Seminario Raeliano ed intervistare Rael ed alcuni membri del Movimento. L'autorizzazione era soggetta alla firma di un nostro contratto il quale sancisce che ogni ripresa filmata è e rimane proprietà del Movimento Raeliano e che nessun filmato può essere rilasciato senza sua autorizzazione".
Hashem non ha rispettato questo accordo ed insieme ai suoi partners ha prodotto un film dai toni sensazionalisti che ha accusato falsamente il Raelismo di atti criminali. La sua anteprima è stata proiettata nel novembre 2006 dal Dipartimento di Studi Religiosi della IUPUI a Lilly Hall, nonostante sapessero che il filmato fosse rubato ed il suo contenuto un ritratto parziale ed impreciso del Movimento Raeliano.
Nel dicembre 2006, un ulteriore oltraggio fu perpetrato da Hashem quando il discusso filmato fu usato per incitare un uomo disabile a proferire minacce di violenza nei confronti di Rael.
Come ulteriore offesa, Hashem offrì di riconsegnare il filmato ai Raeliani se questi avessero cessato ogni operazione negli Stati Uniti ed in Egitto e sborsato tutti i fondi che appartengono al Movimento Raeliano.
Le parti chiamate in causa nella denuncia contro la IUPUI sono: Abdullah Hashem, Joseph McGowen, Catherine Crouch, Dragonslayer Productions, Hashem Films, Mariah White, Brandon Javella, i professori David Craig, Kelly Hayes, Thomas J. Davis e l'associazione studentesca per gli Studi Religiosi della IUPUI.
Ricky Roehr ha aggiunto: "Questo non è il primo episodio di cattiva condotta da parte di Abdullah Hashem. Nel mazo 2006, fu sanzionato dall'University Student Government ed estromesso dalla corsa alle elezioni per frode elettorale e false accuse di cattiva condotta".
Brigitte Boisselier, portavoce ufficiale del Movimento Realiano (nell'immagine sopra con Hshem) ha dichiarato: "Ogni anno, vi è un seminario su tutti i continenti dove i Raeliani si riuniscono e gioiscono nel condividere la propria filosofia e la loro gioia nel ricevere gli insegnamenti del loro leader spirituale. Questi seminari sono una miscela di festeggiamenti e di risveglio spirituale... nessun luogo per atti criminali... Gli unici criminali sono quelli che vengono a farci del male, dato che le nostre porte sono completamente aperte a tutti... ma sappiamo anche come usare la legge per proteggerci. Sappiamo che non cambieremo individui come Hashem, che è ansioso di guadagnare soldi a qualunque costo, ma quando un'università è coinvolta nell'incoraggaire l'odio, come essi hanno fatto sostenendo il lavoro di Hashem, allora qualcosa deve essere fatto!".