Il Movimento Raeliano si oppone fortemente alla diffusione delle macerie di Fukushima


04 apr, 2012
 Nessuno    Asia

A seguito della richiesta del Primo Ministro giapponese, inoltrata alle Autorità di tutte le Prefetture locali affinchè accettino tonnellate di macerie provenienti da Fukushima per poterle smaltire, il Maitreya Rael, leader del Movimento Raeliano Internazionale, ha commentato dicendo che è “un’idea molto stupida spargere detriti radioattivi per tutto il Giappone”


A seguito della richiesta del Primo Ministro giapponese, inoltrata alle Autorità di tutte le Prefetture locali affinchè accettino tonnellate di macerie provenienti da Fukushima per poterle smaltire, il Maitreya Rael, leader del Movimento Raeliano Internazionale, ha commentato dicendo che è “un’idea molto stupida spargere detriti radioattivi per tutto il Giappone”.

Secondo i Raeliani giapponesi la preoccupazione espressa da molti residenti che le macerie generate dallo tsunami siano contaminate da radioattività è del tutto ragionevole.
“Sarebbe molto meglio portare tutti i detriti vicino alla centrale nucleare di Fukushima in una zona che sarà inabitabile per moltissimo tempo,” ha detto il Maitreya Rael.

Mentre il Primo Ministro Noda fa appello allo spirito giapponese di aiuto reciproco a seguito del disastro, il Maitreya Rael ha detto che spargere la contaminazione avrà l’effetto opposto. Al contrario, egli propone di “seppellire la centrale nucleare di Fukushima sotto questi milioni di tonnellate di macerie, creando così una montagna artificiale che fungerebbe da memoriale in ricordo delle vittime”.