Il comportamento dei discendenti della Shoa è inaccettabile


03 ott, 2011
 Nessuno    Medio Oriente

Il sito winnipegfreepress.com ha recentemente pubblicato la lettera di un israeliano riguardante la svastica, che è parte del simbolo raeliano


Il sito winnipegfreepress.com ha recentemente pubblicato la lettera di un israeliano riguardante la svastica, che è parte del simbolo raeliano.

Ecco ciò che questa persona ha scritto:

Il Movimento Raeliano Internazionale può sembrare innocuo, ma in realtà i Raeliani sono anti-semiti e chiedono l’acquisizione dello stato d’Israele da parte della Palestina.

La svastica intrecciata con la stella di Davide del loro simbolo non si basa su una qualche nozione di pace e armonia, ma sull’odio verso il "popolo ebreo", come il loro leader, Rael, ama chiamare gli israeliani.

Diffidare dei Raeliani non è essere paranoico.

Il leader del Movimento Raeliano in Israele e Palestina ha dunque così replicato alla lettera:

Ho letto il parere di questo lettore e vorrei sapere chi sono gli "anti-semiti". Lei o il Raeliani?

Dato che sembra molto ignorante in materia, mi permetta di ricordare ai lettori che il "popolo semita" non è solo costituito da Ebrei ma anche da Musulmani, discendenti di Sem (detto Shem), figlio di Noè e nonno di Abramo. Probabilmente lei ignora anche che Abramo era il padre di Isacco e di Ismaele...
Le consiglio di visitare il sito Raeliano www.proswastika.org e di farsi un’idea più precisa sul significato e sulle origini della svastica.
Devo constatare che questa opinione scaturisce dal fanatismo e dalla cecità di uno scrittore ebreo che sicuramente sosterrà i crimini del governo israeliano...

Il comportamento dei discendenti della Shoa è inaccettabile e non ha nulla da invidiare al trattamento che noi subimmo dai nazisti! Come diretti discendenti dei nostri Creatori, gli Elohim, gli ebrei che si definiscono il "popolo eletto" dovrebbero essere un esempio d'amore e compassione per l’Umanità. Invece, si comportano proprio come dei carnefici.

E’ molto divertente notare che, a Pasqua, abbiamo letto la Hagada e mangiato le erbe amare per ricordarci di coloro che hanno reso la nostra vita amara quando fummo schiavizzati in Egitto per oltre 400 anni, ma non ci siamo mai chiesti quanto siano state rese amare le vite dei palestinesi negli ultimi 63 anni!

Come seguaci di Rael, colui che è stato scelto dai nostri Creatori, gli Elohim, come loro ultimo Messaggero, il Messia tanto atteso a cui è stato dato un messaggio destinato all'Umanità, noi dobbiamo rivelare e difendere la verità, anche se fa male!


Per sua informazione, il vero popolo ebraico sono i Raeliani, coloro che riconoscono gli Elohim come nostri Creatori. Sono molto più ebrei di coloro che sono nati da madre ebrea o di quelli che pregano gli Elohim ignorandone l'esistenza e la richiesta di costruire loro l'Ambasciata (il terzo tempio) in isRaele.

Così, invece di scrivere stupidaggini, perché non s'informa un po’di più e non si comporta come dovrebbero fare i veri ebrei!?

Leon Ariel Mellul
Gran Rabbino in Israele del ramo Raeliano dell’Ebraismo.