I raeliani organizzano la 4a edizione della “Giornata per la riabilitazione della Svastica” per ottenere il riconoscimento mondiale di questo antico simbolo


18 lug, 2013
 Nessuno    Mondo

LAS VEGAS, 17 luglio - Recentemente, durante il quiz televisivo americano “Jeopardy”, è stata posta una domanda relativa alla categoria “religioni asiatiche”


LAS VEGAS, 17 luglio - Recentemente, durante il quiz televisivo americano “Jeopardy”, è stata posta una domanda relativa alla categoria “religioni asiatiche”. L’indizio era rappresentato da una foto raffigurante una Svastica posta su una vecchia porta. Una voce diceva: “Questo antico simbolo - che possiamo ritrovare presso alcune religioni asiatiche - significava pace, buona volontà e fortuna, fino a quando i nazisti non se ne sono appropriati”.

Questo è esattamente il tipo di informazioni che il Movimento Raeliano Internazionale (MRI) spera siano diffuse dagli organi d’informazione occidentali, dato che i suoi membri si apprestano a celebrare e a promuovere la 4° edizione della “Giornata mondiale per la Riabilitazione della Svastica” il prossimo 20 luglio.

“l’antica e preziosa eredità culturale della Svastica, insieme al suo positivo significato, sono ben noti in molti paesi orientali”, ha dichiarato Thomas Kaenzig, Guida raeliana e Presidente della ProSwastika Alliance. “Ma vogliamo che anche le persone che vivono nel resto del mondo sappiano ciò che gli altri già sanno, in modo tale che si possa definitivamente riabilitare questo simbolo tanto caro a miliardi di persone”.

Egli ha dichiarato che per celebrare questo stimato retaggio, sabato 20 luglio saranno organizzati numerosi eventi in molte città europee, in America, in Africa, in Australia e in Medio Oriente, incluso a Tel Aviv. Egli ha sottolineato che delle immagini della Svastica precedenti all’era nazista si trovano un po' ovunque sulla Terra, anche in luoghi che potrebbero sorprendere coloro che associano tale simbolo unicamente all’infame regime nazista.

“Si possono ammirare delle Svastiche in Israele e in molti siti precedenti all’epoca del 1930”(1), ha spiegato Kaenzig. “Inoltre, molte sinagoghe ebree di tutto il mondo - tra cui una a Verona, in Italia - raffigurano al loro interno delle Svastiche (2), ben prima del 1930. In passato, questo simbolo aveva solo connotazioni positive per gli ebrei”.

La svastica rappresenta qualcosa di speciale per i raeliani perché, posta al centro di due triangoli intrecciati, essa forma il simbolo raeliano.

“La svastica nel nostro simbolo rappresenta l'infinito nel tempo e i due triangoli sovrapposti rappresentano l'infinito nello spazio”, ha chiarito Kaenzig. “Mostriamo queste immagini in occasione dei nostri corsi annuali dell’Università della Felicità, inclusa la più recente che si è tenuta in Messico. Anche noi la indossiamo tutti i giorni per testimoniare la nostra filosofia e per rendere omaggio ai nostri Creatori, gli Elohim, che ci hanno donato questo simbolo” (cliccare sul link 3 per vedere dei raeliani che formano una Svastica).

Egli ha detto che i raeliani stanno lanciando uno speciale invito alla comunità mondiale induista, composta da un miliardo di seguaci, perché partecipino agli eventi organizzati in occasione della prossima Giornata per la Riabilitazione della Svastica (4).

“Speriamo che gli induisti in Oriente e ovunque nel mondo si schierino per i loro compagni induisti che vivono in Occidente”, ha detto Kaenzig. “Molti gruppi minoritari in Occidente, tra cui i raeliani, i nativi americani e gli induisti, subiscono pesanti discriminazioni se osano venerare pubblicamente questo simbolo così importante per il loro credo. Un bambino induista in un distretto scolastico degli Stati Uniti è stato recentemente sottoposto a una speciale consulenza e ad altre misure correttive solo perché ha disegnato una Svastica come compito per le vacanze” (5).

Lo scorso anno, per la “Giornata mondiale per la Riabilitazione della Svastica”, il Movimento Raeliano ha fatto volare uno striscione raffigurante l’immagine di questo simbolo sopra le spiagge di alcune grandi città occidentali.

“Quest'anno, faremo nuovamente volare degli striscioni simili nei cieli statunitensi e canadesi”, ha detto Kaenzig. “Ma la cosa davvero importante è ottenerne il riconoscimento a livello mondiale e rivendicare la vera e positiva connotazione di questo simbolo. Ciò rappresenta uno sforzo di rieducazione globale”.

Il Movimento Raeliano sta chiedendo ai membri di tutte le religioni che utilizzano la Svastica nel loro simbolismo, unitamente a tutti coloro che credono nella libertà religiosa, di partecipare alla “Giornata mondiale per la Riabilitazione della Svastica”.

“La Svastica è stata utilizzata in tutto il mondo per migliaia di anni come simbolo di benessere e fortuna. Nel momento in cui gli Occidentali la interpretano come qualcosa di brutto solo perché usata dai nazisti, essi negano a milioni di persone il diritto di vivere liberamente la propria religione”, egli ha detto. “E' giunto il momento di riabilitare definitivamente questo splendido simbolo e di eliminare ogni residua traccia di coloro che se ne sono appropriati nel XX secolo”.

In Italia l’evento si svolgerà a Milano sabato 20 luglio dalle 15.00 alle 18.00 in piazza Argentina dove verrà allestito uno stand informativo.

1 http://www.proswastika.org/israel
2 http://www.proswastika.org/news.php?extend.141.6
3 http://www.proswastika.org/news.php?extend.300
4 http://www.proswastika.org/news.php?extend.296
5 http://www.proswastika.org/news.php?item.20.1