Mondo

Rael conferisce a Dahlia Wasfi il titolo di "Guida Onoraria dell'Umanità"


17 nov, 2014
 Nessuno    Mondo


LAS VEGAS, 27 OTTOBRE - Per la sua critica posizione nei confronti della politica estera statunitense e le importanti azioni condotte in favore della pace, Rael, fondatore e leader del Movimento Raeliano Internazionale (MRI), ha conferito a Dahlia Wasfi il titolo di "Guida Onoraria dell'Umanità," secondo un comunicato diffuso oggi dal MRI

LAS VEGAS, 27 OTTOBRE - Per la sua critica posizione nei confronti della politica estera statunitense e le importanti azioni condotte in favore della pace, Rael, fondatore e leader del Movimento Raeliano Internazionale (MRI), ha conferito a Dahlia Wasfi il titolo di "Guida Onoraria dell'Umanità," secondo un comunicato diffuso oggi dal MRI.

I raeliani si oppongono strenuamente alla violenza e Rael ha costantemente affermato che solo delle soluzioni pacifiche possono essere efficaci, "dal momento che la violenza porta solo altra violenza".

Wasfi, nata a New York da madre ebrea-americana e padre musulmano-iracheno, denuncia quelle che lei chiama "le illegali occupazioni statunitensi" dei paesi del Medio Oriente. Punta il dito contro l'intervento americano in Iraq quale causa delle deplorevoli condizioni di vita che milioni d'innocenti iracheni sono costretti a subire, affermando che stavano molto meglio durante il regime di Saddam Hussein. Fa inoltre notare che etichettare le persone come "terroristi" può essere una forma di propaganda, dal momento che è comprensibile che la gente combatta quando un'altra nazione invade e occupa illegalmente il proprio paese.

Rael è completamente d'accordo, affermando che quello che alcuni definiscono un "terrorista", per altri è un "combattente per la libertà".

I raeliani sottolineano anche che gli Stati Uniti hanno centinaia di basi militari in tutto il mondo, con una spesa per gli armamenti superiore a quella di Cina, Russia, Arabia Saudita, Francia, Regno Unito, Germania, Giappone e India messi insieme.

Wafsi insiste sul fatto che il dominio degli Stati Uniti deve cessare se vogliamo che ci sia qualche possibilità di pace, sostenendo che non può esistere pace senza giustizia. Le grandi corporazioni stanno utilizzando il governo degli Stati Uniti per ottenere il controllo delle risorse del Medio Oriente, in particolare del petrolio, lei dice.

"Grazie ad alcune persone come la signora Wafsi, sempre più cittadini degli Stati Uniti vengono a conoscenza di queste spaventose realtà", ha detto Ricky Roehr, portavoce del Movimento Raeliano degli Stati Uniti. "Non si tratta di schierarsi politicamente, perché sia i Democratici che i Repubblicani sono manipolati dalle multinazionali e dalle loro ingenti donazioni di denaro. Ma sempre più persone si stanno stancando di una situazione che rende schiavi la maggior parte dei cittadini, mentre i ricchi diventano sempre più ricchi. Questi ultimi influenzano le decisioni politiche spostando enormi quantità di denaro, e la cosa peggiore è che milioni di persone innocenti stanno morendo in tutto il mondo a causa di tali scelte imposte dai vertici del potere. Dire che tutto ciò non è accettabile è un eufemismo.