Eugenia Fiore: quando una giornalista offende il giornalismo e la religione dell’altro.


23 dic, 2019
 Nessuno    Filosofia

giornaista_infiltrata.jpeg.jpg

Il 13 dicembre scorso, come ogni anno, il Movimento Raeliano Italiano ha organizzato dei meeting ufficiali

Il 13 dicembre scorso, come ogni anno, il Movimento Raeliano Italiano ha organizzato dei meeting ufficiali
per festeggiare l’anniversario del primo incontro che Rael, leader spirituale del Movimento Raeliano, ha
avuto il 13 dicembre del 1973 con il massimo rappresentante della civiltà extraterrestre degli Elohim. In
questo incontro gli vengono rivelate le vere origini della vita sulla Terra e dell’essere umano: migliaia di anni
fa scienziati ed artisti provenienti da un altro pianeta hanno utilizzato le loro avanzatissime conoscenze nel
campo dell’ingegneria genetica per concepire ogni forma di vita sul nostro pianeta (per maggiori
informazioni potete visitare il sito www.rael.org). Vogliamo qui ricordare che il Movimento Raeliano ha
carattere internazionale ed è rappresentato in 120 paesi da circa 120000 persone.
Gli incontri erano stati organizzati in Italia nelle città di Roma e Milano in sale meeting di hotel facilmente
accessibili al pubblico interessato e, come di consuetudine, pubblicizzati sulle nostre pagine Facebook e
Instagram. Il 13 dicembre è anche una delle 4 date all’anno in cui è possibile effettuare il Battesimo
Raeliano, ovvero la Trasmissione del Piano Cellulare e scegliere così di diventare pubblicamente raeliani.
Nella città di Milano, in una sala dell’Hotel Ibis Milano Centro che si trova vicino alla Stazione Centrale, alle
ore 14,00 ha inizio come da programma il nostro meeting. Con piacere, ci dedichiamo ad accogliere le
persone che partecipano per la prima volta ad un nostro incontro. Fra queste, una ragazza accompagnata
da due amici che ci dice di essere venuta appositamente per fare effettuare il suo battesimo raeliano.
Puntualmente alle 15,00, ha luogo la cerimonia delle Trasmissioni del Piano Cellulare. Questa ragazza
sceglie quindi di diventare raeliana, compilando, come richiesto, un atto d’apostasia dalla religione
d’appartenenza controfirmato da due testimoni (una “conditio sine qua non” per effettuare il battesimo
raeliano), fornendo il falso nome di Eugenia Mastini.
Dopo la cerimonia e dopo aver approfittato del buffet offerto ai partecipanti, Eugenia e i suoi due amici si
accomiatano per ragioni di lavoro.
Il 17 dicembre comprendiamo le ragioni della presenza di Eugenia al nostro incontro. Nella trasmissione
“Fuori dal Coro”, condotta da Mario Giordano e andata in onda alle ore 21,25, viene trasmesso un breve
servizio sui Raeliani presentato dalla giornalista Eugenia Fiore che ritraeva con telecamere nascoste
l’incontro del 13 dicembre a Milano.
Riteniamo questo servizio degno del peggior giornalismo di propaganda per due motivi:
1. I giornalisti sono sempre stati da noi bene accolti ed abbiamo sempre risposto alle loro questioni con
spirito di onestà, trasparenza e apertura. Molti giornalisti hanno scritto e realizzato servizi sul Movimento
Raeliano e sulla nostra filosofia e mai nessuno ha avuto bisogno di utilizzare telecamere nascoste allo scopo
di creare atmosfere cupe e dare l’illusione dello scoop. Persone come Pif (Il Testimone), Enrico Lucci (Le
Iene), Rajae Bezzaz (Striscia la Notizia), per citarne solo alcuni, hanno condiviso con noi momenti di
cordialità e di simpatia e conserviamo di loro un gradevole ricordo.
2. Il comportamento di Eugenia Fiore è l’esempio più evidente di una profonda mancanza di rispetto verso
la filosofia e la religione dell’altro. Venire ad un incontro organizzato da un movimento di carattere
religioso, fingere di aderire alla sua filosofia ispiratrice e addirittura farsi battezzare in quella che è per noi
una cerimonia di grande valenza, dimostra tutta la meschinità, l’assenza di scrupoli e la malafede di questa
giornalista all’inizio della sua carriera.
Visto il contesto della trasmissione che ha ospitato questo servizio su di noi, al limite della diffamazione a
mezzo stampa, ci riserviamo di chiedere un diritto di risposta alla trasmissione “Fuori dal Coro” per dare
voce al nostro punto di vista e per chiarire quelle che sono le basi del nostro credo e gli obiettivi della
nostra organizzazione. Vogliamo ricordare che in Italia il nostro Movimento è regolarmente iscritto al
registro delle APS (Associazioni di Promozione Sociale) ed esiste dal 1984, nel rispetto delle leggi e delle
normative in vigore. Non c’è bisogno di telecamere nascoste per venire a vedere di persona cosa
proponiamo durante gli incontri e le conferenze che organizziamo. Sono pubblicizzati, aperti al pubblico e
rigorosamente gratuiti. Consigliamo a questa giornalista assetata di notorietà, di cercare scoop dove
davvero esistono e non nell’ambito di gruppi di persone perbene ispirate da valori rispettabili e dalla ricerca
della felicità.
Marco Franceschini
Responsabile Movimento Raeliano Italiano
Link Video:

https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/fuoridalcoro/puntata-del-17-dicembre_F309976301001501
a partire da 1h e 48 minuti