Il Movimento Raeliano applaude l'esibizione di Madonna


12 ago, 2006
 Nessuno    Politica

Il concerto che domenica 6 agosto Madonna ha tenuto a Roma non ha mancato di sollevare numerose polemiche a causa della sua scenografia.


MadonnaIl concerto che domenica 6 agosto Madonna ha tenuto a Roma non ha mancato di sollevare numerose polemiche a causa della sua scenografia. I rappresentanti delle tre grandi religioni hanno all'unanimità condannato la sua esibizione durante la quale la famosa pop star è apparsa legata su una grande croce con indosso una corona di spine. Esponenti della Chiesa cattolica hanno definito il gesto come "irrispettoso, provocatorio e di cattivo gusto".
Molte critiche le sono giunte per aver inserito delle immagini di papa Benedetto XVI in un clip che ritraeva i personaggi che rappresentano il Male, insieme a Bush, Osama Bin Laden e Hitler.
Il Movimento Raeliano (www.rael.org) sostiene ed applaude l'esibizione di Madonna. La sua scelta di far sfoggio di simboli religiosi nel corso del suo spettacolo è perfettamente in linea con il diritto sacro ed inviolabile della libertà di espressione che appartiene ad ogni individuo.
Che si tratti di vignette satiriche che raffigurano un profeta o di simboli religiosi usati come scenografia per un esibizione artistica, non è pensabile pretendere di mettere a tacere qualcuno che ci disturba con le sue parole od imporre agli altri la propria visione ortodossa e fanatica del mondo sotto il falso pretesto che ciò rappresenti una mancanza di rispetto: sarebbe il ritorno al mostro della censura, sia essa politica o religiosa.
La libertà di espressione comprende a giusto titolo anche la libertà di non essere d'accordo con ciò che pensa la maggioranza delle persone, e quindi la libertà di critica. Nessuno può d'altronde essere considerato al di sopra dei diritti garantiti dalla nostra Costituzione e dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, pretendendo così di godere di una sorta di immunità che aprirebbe la porta ai più grandi crimini quali la fame nel mondo e la diffusione dell'AIDS, gli stessi che la cantante ha denunciato sul palco e verso i quali i maggiori leader politici e religiosi hanno gravi responsabilità.
Madonna è una delle 25 Guide ad Honorem del Movimento Raeliano, insignite di questo titolo dal suo fondatore e leader spirituale, RAEL. Questo riconoscimento è condiviso con personaggi del calibro di Bill Gates, Michael Moore, Michel Houellebecq ed altri, che si sono distinti per le proprie azioni esemplari nei confronti della società.